BioLogicaMente sviluppa attività multi servizio e multi prodotto eco-sostenibili attraverso un migliore sfruttamento delle energie rinnovabili


Dal 9 novembre al 1 dicembre 2013 a Napoli si è tenuta la seconda edizione dei corsi di Officine Formative, legati al progetto Adottup. L’obiettivo delle lezioni era fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie per poter potenziare il proprio business, andando ad incrementare le competenze imprenditoriali del team della startup. Tra le startup presenti in aula c"era BioLogicaMente, un"impresa spin-off dell" Università degli Studi di Napoli Federico II.

Vi parliamo di questa startup attraverso le risposte che ci ha dato Francesca Carella di BioLogicaMente.

Francesca, di cosa si occupa BioLogicaMente?


La BioLogicaMente SRL è un’impresa spin-off universitario impegnata nell"allevamento di invertebrati. La società è nata con l’intento di sviluppare attività multi servizio e multi prodotto eco-sostenibili attraverso un migliore sfruttamento delle energie rinnovabili e delle risorse naturali a online casino disposizione della collettività, tramite  la creazione di centri pilota per il riciclaggio mediante il compostaggio.  E" inoltre impegnata nello sfruttamento di prodotti e/o processi derivati nel campo agroalimentare (caviale di lumaca, bivalvi a crescita rapida, ecc.).

In cosa vi distinguete dai competitor?


Attraverso una biotecnologia assolutamente innovativa, siamo in grado di smaltire grandi quantità di umido in pochissimo spazio, ad una velocità cinque volte superiore agli impianti di compostaggio normalmente sul mercato. Per quanto riguarda il caviale di lumaca, c’è una grossa richiesta sul mercato, con i competitor attuali rappresentati dai soli francesi.

Quali sono i prossimi passi per lo sviluppo del progetto?


Apparecchiature e spazi idonei all’allevamento delle diverse specie impegnate nei progetti. Una buona promozione del prodotto sul mercato.

In bocca al lupo BioLogicaMente !