ezDriver: l'alternativa valida ai tradizionali mezzi di trasporto


Vi ricordate di Uber, l'app americana dell' "autista privato" approdata a marzo in Italia ? Da pochi giorni è nato un suo concorrente italiano: ezDriver !


"Viaggia su auto NCC (noleggio con conducente) guidate da autisti professionisti a costi accessibili e con tempi rapidi"



Che cos'è ezDriver?


ezdriverE' un'applicazione per smartphone che ti permette di prenotare un'auto NCC  ovunque tu sia, per spostarti da una parte all'altra della città.



Chi sono gli ideatori?


Due ragazzi italiani, il Ceo Tommaso Lazzari (ex dipendente Uber) e il responsabile marketing Giovanni Stella, i quali sono riusciti a concretizzare la loro idea  grazie al sostegno di PoliHub, l'incubatore del Politecnico di Milano gestito da Fondazione Politecnico di Milano.


L'applicazione è partita ufficialmente il 30 maggio a Milano con la chiamata e la prenotazione delle automobili con autista.


L'app è disponibile gratuitamente per sistema operativo Android e iOs, più avanti arriveranno le versioni per Blackberry e Windows Phone, e i pagamenti avvengono tramite carta di credito.



Quali sono le tariffe?


ezDriver offre un servizio a base chilometrica di €1.80/km. La tariffa base e' di 5€. Il costo minimo di una corsa prenotata tramite l'app di ezDriver è di €10. Si traduce in un 10-20% in più del taxi.


L'obiettivo di ezDriver è la clientela business.


E mentre Uber è nel mirino del Comune di Milano, che sta verificando l'aderenza del servizio alle norme italiane, ezDriver, per evitare di incorrere negli stessi problemi, consente la prenotazione dell'auto il giorno prima e stima che il tempo medio di attesa sia di 20 minuti, garantendo che l'auto parta dalla rimessa e proporrà delle tariffe fisse per zona.


"Il Comune di Milano : «Il sistema Uber contrasta in alcuni suoi aspetti sia con la legge 21/1992 sia con la legge regionale 11/2009, in particolare per quel che riguarda l'obbligo di stazionamento dei veicoli utilizzati all'interno delle autorimesse (e dunque il divieto di stazionamento su suolo pubblico) e la determinazione del costo della corsa che non viene concordata preventivamente con l'utente». Le auto, dunque, dovrebbero rimanere nella rimessa e uscire una volta chiamate, non sostare in strada, magari dove ci sono eventi in corso e dunque molta domanda.(IlSole24ore) "


In bocca al lupo ezDriver !