L'app che crea dipendenza, ma...


Esistono centinaia di modi per perdere tempo in internet; noi di OFF ne abbiamo trovato uno più utile: imparare l'inglese online giocando.

Sul banco degli imputati, Duolingo, un giochino online che se ha come colpa quella di creare dipendenza, offre il vantaggio di imparare una lingua.


Il business model basato sul reCAPTCHA


Ma la vera notizia è che questo è l'espediente proposto da Luis von Ahn per tradurre l'intero web in modo totalmente gratuito.

Lui, professore di informatica all'università Carnegie Mellon a Pittsburg, è lo stesso che ha ideato reCAPTCHA, il programma che presenta stringhe confuse di lettere da inserire in una casella per dimostrare di non essere una macchina.

Come spiega lo stesso von Ahn in un'intervista disponibile sul sito web del TED (Technology Entertainment Design) “mentre digitate un CAPTCHA, non solo vi state identificando come essere umano, ma oltre a questo, di fatto, ci state aiutando a digitalizzare libri”.

Gli utenti del web, infatti, intervengono lì dove la tecnologia OCR, per il riconoscimento ottico dei caratteri, viene sconfitta, leggendo tutte le parole che il computer non riesce a riconoscere.


Cosa c'è dietro l'app Dulingo?


Sullo stesso principio si basa anche l'app di Duolingo. “Abbiamo scoperto che oggi ci sono più di 1,2 miliardi di persone che imparano una lingua straniera – continua ancora il professore -.

La cosa interessante di questo gioco è che visto che la gente crea valore mentre impara, non deve pagare con denaro, bensì con il proprio tempo, lo stesso che avrebbe comunque dedicato allo studio”.

Oggi, a sette mesi dal suo lancio, partendo dall'italiano, è possibile studiare solo l'inglese. Per gli anglosassoni la scelta è invece più ampia, e comprende il francese, il tedesco, lo spagnolo, l'italiano e il portoghese. In pratica, per ogni lezione si guadagnano dei punti con cui sbloccare il livello successivo.

Duolingo - imparare l'inglese on line

 

Se si sbagliano più di tre risposte, che possono andare dalla traduzione in italiano o in inglese, alla memorizzazione delle parole, non si supera il livello e si dovrà ripeterlo. E così all'infinito, in un gioco di ripetizioni che spingono il giocatore a memorizzare, volente o nolente.

Per i veri addicted, esiste ovviamente anche la versione mobile, per giocare ovunque e in qualsiasi momento. Il neo è che possono beneficiarne solo i possessori di iPhone; anche se pare che entro la fine dell'anno si potrebbero aprire nuove prospettive anche per chi usa Android.

Non si finisce mai di imparare!

Guarda la pagina sull'App Store