Una start up che porti benefici a commercianti e consumatori? Rollnext !


Abbiamo intervistato Salvatore Romeo per farci spiegare cos'è Rollnext , la startup vincitrice di "Startup in Action".

1 Come è nata l'idea di realizzare Rollnext?


Meno di un anno fa, io ed un mio amico siamo partiti realizzando un progetto per i negozi. Si chiamava qonnectme e voleva essere una sorta di business card sul telefonino che includeva servizi specifici per quel negozio oltre alle informazioni sui contatti. Dopo qualche mese ci siamo resi conto che per come era pensata, quell'idea non poteva funzionare.

RollnextPer vari motivi il mio socio ha deciso di lasciare il progetto; tuttavia secondo me c'era ancora del potenziale. Ho cercato di capire perché le cose non avevano funzionato e sono giunto alla conclusione che forse parte dell'insuccesso era legato al fatto che entrambi avevamo un background tecnico (siamo due ingegneri!) e non avevamo molta esperienza da "startupper".

In quel periodo sono venuto a conoscenza del Founder Institute, un acceleratore che ha l'obiettivo di trasformare un'idea in un progetto di startup concreto, fornendo formazione in vari campi: prodotto, aspetti legali, aspetti finanziari,  brand, mercato, ... insomma, tutte le basi che mi servivano per trasformare quella che ancora era un'idea in qualcosa di reale.

Durante i 4 mesi al Founder Institute, qonnectme si è evoluta in Rollnext, che oggi si può riassumere nella frase: "L'app mobile per scoprire tutte le offerte dei negozi nel tuo quartiere e nei tuoi centri commerciali preferiti".

2 Qual è il target di riferimento e quale bisogno della clientela avete intenzione di soddisfare?


Il target di riferimento è quello delle reti commerciali. Le reti commerciali sono i centri commerciali, i gruppi di negozi in un quartiere, le fiere o i mercati. L'idea di Rollnext è di permettere ai negozi di farsi scoprire da tutti i clienti degli altri negozi nella stessa rete commerciale.

Tutto questo è possibile utilizzando un meccanismo di coupon incrociati: il negoziante regala ai propri clienti, attraverso l'app mobile Rollnext, un coupon valido per tutta la rete. Il coupon di rete può essere convertito in un coupon per un'offerta tra quelle dei negozi di quella rete commerciale.  La cosa interessante è che appena consumato un coupon, viene regalato al consumatore un nuovo coupon valido sempre su tutta la rete.

Stiamo parlando di un processo che inizia in un negozio della rete e si ripete in tutti gli altri negozi, creando un effetto domino. E questo processo inizia e si ripete anche negli altri negozi, generando velocemente una base di consumatori a tutto vantaggio degli esercizi commerciali: i consumatori del singolo esercizio diventano i consumatori di tutti!

3 Ci descrivi brevemente in cosa consiste la vostra start up e qual è il business model?


Rollnext ha l'obiettivo di portare nuovi consumatori in un negozio di una rete commerciale, senza nessuno sforzo per il negoziante. Ogni mese ci rechiamo nei negozi e prepariamo insieme al negoziante le offerte con foto  fatte da un professionista. Generalmente l'offerta è intorno al 20-30% rispetto al prezzo originario. Appena le offerte sono online, i consumatori possono cominciare a comprare prodotti con i coupon Rollnext.

Per ogni prodotto effettivamente venduto dal negoziante, prendiamo il 10% sul venduto. A regime ipotizziamo di avere reti commerciali composte da circa 50 negozi e per ogni negozio stimiamo un guadagno di 30€ al mese. Una rete di media grandezza genererebbe quindi un fatturato di circa 18.000€ all'anno.

4 Che importanza riveste il team nello svolgimento delle vostre attività?


Il team è il cuore di tutto il progetto e posso dire che Rollnext ha un team davvero straordinario. Io e Marco ci occupiamo della parte di sviluppo. In particolare io ho un'esperienza di 3 anni di ricerca sulla progettazione e lo sviluppo di algoritmi per grandi reti, che va a tutto vantaggio della parte più tecnologica della nostra startup, e cioè l'algoritmo di raccomandazione e ranking dei coupon.

Poi c'è Roberto, che si occupa della parte commerciale. Lui ha lavorato in passato con Groupon e Cibando. L'esperienza con Groupon ci permette essere più competitivi sul nostro mercato. Elga invece si occupa della parte di creazione dei coupon dal punto di vista grafico e fotografico.

5 Pensando al futuro, avete in cantiere altre attività per dare ulteriore slancio alla vostra start up?


In questa fase stiamo sperimentando il nostro sistema in un primo quartiere di Roma, il quartiere Monteverde. I dati raccolti in queste settimane ci hanno permesso di capire meglio cosa funziona e cosa può essere migliorato dell'approccio attuale. Con i risultati che abbiamo siamo fiduciosi di crescere rapidamente in tutto il quartiere, espanderci in ulteriori quartieri della Capitale e in parallelo cominciare anche con i centri commerciali.

Per questo stiamo ingrandendo il team e investendo molto tempo nell'applicazione mobile e Facebook. Per la parte commerciale, Roberto sta invece studiando come sfruttare l'enorme potenziale "virale" che può esprimere una rete commerciale. Ci stiamo muovendo anche sul fronte dei finanziamenti, e tra aprile e maggio avremo un primo incontro con dei finanziatori italiani. Incrociamo le dita, ma nel frattempo cerchiamo anche altrove.
L'obiettivo è di diventare il punto di riferimento per esplorare le offerte messe a disposizione dai negozi del proprio quartiere e dei propri centri commerciali preferiti. Già ci immaginiamo i consumatori che entrano nei centri commerciali, si chiedono: "che offerte stanno facendo i negozi?" e avviano l'app Rollnext sul proprio smartphone!

In bocca al lupo Rollnext !