Come promuovere il proprio brand gastronomico attraverso i social network?


Inutile dire che il progresso passa attraverso la rete, ed in particolare si trova ad essere colorato dalle icone dei social media e  dei social network più diffusi.


Nonostante esistano molteplici esempi di campagne di marketing digitale condotte con successo attraverso i social media, il web ed il mobile, uno dei settori di business ancora quasi totalmente inesplorato è quello del food&beverage.

Le potenzialità che si nascondono e che stanno nascendo sono infinite, e sono legate principalmente alla capacità insita nei socia network di “ascoltare” il consumatore.

Gli strumenti che, se usati tenendo conto di alcune regole e strategie, rappresentano la chiave per il successo di una buona campagna di digital food marketing, sono in particolare: il cinguettio di Twitter ed il potere evocativo delle immagini di Pinterest.

Come utilizzare Twitter per il lancio di un nuovo prodotto nel Food&Beverage?


Per un utilizzo ottimale di Twitter bisogna tenere conto di alcune caratteristiche proprie del canale come la lunghezza del messaggio, l’utilizzo di hashtag e dei riferimenti ed il bacino di utenza, follower e following.

Una possibile strategia, che tenga conto di tutti questi elementi può essere riassunti in 5 fasi:

1 – Tutto inizia con la creazione di un profilo Twitter.


Dopo aver creato un proprio profilo ed aver aggiunto una foto del proprio brand, la prima operazione da fare è quella di esplorare la rete di Twitter in cerca di contatti, creando relazioni ed interagendo in conversazioni e dibattiti.

Durante questa fase non devono mancare tweet ed aggiornamenti, spunti, foto e video potenzialmente interessanti per la comunità e che ci conferiscano un certo grado di credibilità.

2- Scovare gli influencers


A questo punto sarà necessario per il nostro brand individuare i maggiori influencers del settore e istaurare con loro un network professionale e relazionale. Per fare ciò, la rete mette a disposizione una serie di validi strumenti come Klout.com e Twellow.com.

Oltre agli influencers principali, sarà bene iniziare a scremare i contatti, focalizzandosi maggiormente su quelli che corrispondono al nostro target di consumatori.

3 – Creare buzz


Siccome il nostro business è quello gastronomico, a questo punto della strategia non dovrà mancare la preparazione di una dimostrazione della qualità del nostro prodotto da lanciare.

Una degustazione, un evento gratuito al quale invitare tutti i nostri contatti, sarà sicuramente di grande attrattiva.

Prima dell’evento però, bisognerà creare aspettative e rumours, attuando una campagna teaser, ricca di indizi ed enigmi, che alimenti la suspance. Tweettare quindi :

“Che cosa possiamo preparare con questo strumento?” oppure “cosa metteresti in questa splendida scatola?”

4 – The Big Day


Qualche giorno prima dell’evento, iniziate a diffondere l’invito, cercando, attraverso gli hashtags, di raggiungere utenti, argomenti e gruppi, vicini al luogo della degustazione.

Ovviamente la stessa operazione andrà ripetuta durante e dopo l’evento, taggando i partecipanti e ringraziandoli, diffondendo tweet geograficamente localizzati e postando video e foto.

Se per esempio il nostro evento si terra a Brera e stiamo offrendo cioccolatini, un possibile tweet potrebbe essere:

“Ognuno merita un cioccolatino. #cioccolato #degustazione. Stiamo offrendo assaggi gratuiti @Breramilano”

Ovviamente verificare prima che i riferimenti esistano!

Fondamentale durante l’evento è il live twitting, che darà immediatezza e attrattività all’evento.

“quanta affluenza alla degustazione di cioccolatini! Grazie a tutti i miei followers” oppure “ Stiamo per scoprire il prossimo gusto…”

5 – Relazioni


Non dimenticare che lo scopo di una campagna marketing condotta attraverso i social network è quello di istaurare relazioni quindi non abbandonare i tuoi followers dopo il lancio, ma continua mantenere con loro un contatto continuo e stimolante. Non potrà che arricchire l’immagine del tuo Brand.

(Foto: buzzbiz.it)