Carta d’identità


Nome: Yoox

Fondatore: Federico Marchetti, Amministratore delegato

Fondazione: 2000

Sede principale: Zola Predosa, Bologna

Filiali: Italia, USA, Giappone

Settore: Moda e tempo libero

Sito web: www.yoox.com

Fatturato: nel 2009 è arrivato a 152 milioni di euro

Visitatori: nel 2007 ha toccato i 3 milioni di utenti al mese

Finanziatori: tra gli altri, Elserino Piol, definito dal Sole 24 ore “uno dei pochi venture capitalist davvero visionari che l"Italia abbia avuto negli ultimi anni”

Cos’è la Yoox ?


La YOOX Group S.p.A. è un"azienda italiana fondata da Federico Marchetti (classe ’69, ex operatore finanziario), specializzata nell"e-commerce al dettaglio di abbigliamento couture (alta moda) accessori e –ultimamente- design. Da start up guardata con sospetto e considerata troppo evoluta per il mercato italiano, YOOX è diventato in pochi anni un multi-brand leader nel mondo , che vanta filiali in Europa,Giappone, Cina e U.S.A, e ha clienti sparsi in più di 100 Paesi nel mondo.

Qual è l’idea di partenza?


L"idea innovativa di YOOX è stata quella di comprare in stock la merce invenduta della stagione passata da maison di alta moda comeGucci, Dolce & Gabbana, Diesel, Armani e Cavalli per rivenderla online in veste di rivenditore autorizzato. I vantaggi sono molteplici: da un lato i prezzi per i clienti sono notevolmente ridotti, dall’altro i marchi evitano di accumulare merce invenduta nei magazzini e nei negozi.

Gli ordini vengono gestiti da un magazzino che si trova nbso online casino reviews nell"Interporto di Bologna, gli altri magazzini satellite sono a Tokyo e in New Jersey. I dipendenti lavorano quasi tutti sotto contratto con la Mr. Job, una cooperativa modenese.

YOOX è una sorta di outlet di lusso online, ma ha esplorato anche altre opzioni: dal 2006 si occupa di gestire i Mono-brand stores , le boutique mono marca dei grandi stilisti, per offrire una vetrina con gli ultimi outfit ai fashion victim, e per consentire l’acquisto online ai clienti più tecnologici.

Ad oggi YOOX segue 27 store mono-brand "powered by YOOX". Qualche nome?

Emporio Armani (2007)

Maison Martin Margiela (2010)

Ermenegildo Zegna (2010)

Y-3 (2011)

Brunello Cuccinelli (2011)

DirkBikkembergs (2011)

Moncler (2011)

Trussardi (2012)

Valentino (2008)

Miss Sixty (2008)

Costume National (2008)

Emilio Pucci (2008)

Moschino (2009)

Bally (2009)

Dolce & Gabbana (2009)

Dsquared² (2009)

JilSander (2009)

Roberto Cavalli (2009)

Coccinelle (2010)

Giuseppe Zanotti Design (2010)

Napapijri (2010)

Alberta Ferretti (2010)

Perché questo nome?


Il nome YOOX è il risultato della fusione delle lettere dei cromosomi maschile (Y) e femminile (X), unite da ∞, simbolo di infinito o dello ‘zero’ in codice binario ( la lingua dell"era digitale).

Le ultima novità? Da due anni su Yoox.com si possono acquistare oggetti di design e collezioni create appositamente per il portale, limited edition.

«Per molto tempo siamo stati inseguiti, ora qualcuno comincia a raggiungerci. Noi continueremo a correre più veloci, chi innova è condannato a non riposare mai sugli allori, specie ai tempi di internet.”( Dichiarazione di Marchetti tratta da Il sole 24 ore, ndr)

 

(Foto:http://www.confindustria.it)