Dropshipping: il nuovo modo di fare business


In questo periodo di crisi, la gente cerca un lavoro oppure prova ad inventarsene uno. Chi ama la vendita ma non ha nè un negozio nè della merce ha comunque una possibilità: il dropshipping.

Che cos'è il dropshipping?


Il dropshipping - anche detto drop ship- è quel tipo di e-commerce in cui ci sono 3 attori: il venditore, che promuove e vende la merce attraverso un proprio sito oppure su Amazon,Ebay, Eltsy, Sam Club, Costco, etc (venditori in dropship).. il fornitore (detto dropshipper) che ha il compito di imballare e spedire i prodotti al cliente - il terzo attore- che effettua l'ordine dal venditore.

"Dropshipping si traduce con spedizione a goccia, ed in effetti rende bene l’idea di ciò che avviene realmente utilizzando questo metodo di vendita. Il proprietario della merce (Dropshipper/Fornitore) non spedisce mai grosse quantità di prodotti tutte in una volta, bensì spedisce “una goccia alla volta” ovvero un prodotto per volta. In sostanza il dropshipper/fornitore avrà a che fare con tante piccole spedizioni." (Dropshipping.it)


drop ship



Qual è il guadagno di un venditore? 


Il guadagno del venditore proviene dalla percentuale che trattiene su ogni prodotto venduto, anche se non è fissa. Infatti, la percentuale cambia in base alla tipologia di prodotto:

  1. Per i prodotti artigianali si parla del 70% circa;

  2. Per l’elettronica e l’informatica la percentuale è di circa il 15%.


La redditività media è positiva, circa un 20%-30% del fatturato. Ma è importante la scelta del dropshipper per la buona riuscita della propria attività, il quale deve esser affidabile e ben organizzato, in maniera da fornire un ottimo servizio al cliente. La condizione perfetta sarebbe quella di avere l'esclusiva con il fornitore, al fine di ambire al guadagno maggiore senza concorrenza con altri venditori. Potreste provare ad avere l'esclusiva rivolgendovi a PMI locali che devono ancora approdare al mondo e-commerce.

Quali sono i costi che affronta un venditore?


Se si vuole lavorare con un proprio sito, si ipotizza una media di 10 mila euro, per la costituzione dello stesso, la sua promozione attraverso blog, social network, forum, l' ottimizzazione sui vari motori di ricerca ( Seo) e campagne pubblicitarie. Ma se non avete bisogno di farvi fare il sito- perchè siete in grado di farlo da soli o perchè preferite aderire ad organizzazioni che concedono l'uso del proprio sito o vi concedono di aderire (es. YouDroop, Bazarissimo, Dropshipping.it), allora potrete rimanere in media sotto i 900€.

Come avviare il drop ship?



  1. Aprire una partita Iva per la vendita di prodotti su internet. "Esiste un unico codice attività da utilizzare, qualunque sia il prodotto che si intende vendere – 47.91.10 “Commercio al dettaglio di prodotti via internet” (leggi qui)

  2. Iscrizione come commerciante al Registro imprese della Camera di Commercio e dichiarazione dell’inizio attività anche al Comune di residenza

  3. Scegliere cosa vendere:  prima della decisione definitiva fate delle ricerche di mercato per capire qual è la domanda del prodotto che volete vendere, se viene venduto on line, qual è il suo prezzo, capire quanto sarebbe disposto a pagare un potenziale cliente.

  4. Contattare i fornitori che effettuano il servizio di dropshipper per la tipologia di prodotto che avete scelto

  5. Aprire il portale di vendita (sito web, negozio Ebay, ecc…)

  6.  Allestire il sito/negozio con i prodotti  e partire con la vendita


Quali sono i vantaggi


vantaggi per un venditore rispetto a un negozio classico sono evidenti: niente affitti da pagare per un negozio fisico, nessun magazzino o vetrine da riempire, si lavora solo sul venduto, nessun onere relativo ad  imballaggi, spedizioni o garanzie. Senza queste incombenze potrete concentrarvi solo ed esclusivamente sulla promozione e la vendita. I rischi sono pari a zero: in pratica si evita di comprare beni su beni e poi magari rischiare di non venderli.

Anche il  fornitore ha dei vantaggi: c’è chi pensa alla vendita al posto suo, senza nessun investimento in marketing, senza la gestione del cliente, dal momento in cui deve solo occuparsi di spedire la merce richiesta.

 

(Foto: searchadvertising.it)