Quando si decide di innovare, non si sceglie di fare cose facili, ma difficili.


Altrimenti, probabilmente, qualcuno le avrebbe fatte prima di noi. Ecco perché, a fianco di chi ha l’idea, ci vuole chi la organizza, ruolo che può indossare le scarpe dell’ostacolista.



Chi è l"ostacolista


L’ostacolista è chi, all’interno dell’organizzazione, sviluppa la capacità di superare gli ostacoli che possono essere rappresentati da vincoli, budget limitati e scadenze ravvicinate. Sa che per farlo non bisogna necessariamente scontrarsi con i problemi sul difficile percorso che porta un’idea alla sua realizzazione ma aggirarli, attaccarli da un’altra angolazione.


Un ostacolo che questa figura non incontra mai è il desiderio di protagonismo. Per sua natura, l"ostacolista porta avanti con tenacia le sue idee mantenendo ben presente il contesto, preservando lo spirito di gruppo, sapendo che la sua idea è più importante dell"immagine personale.


Potremmo dire che rischia ma a “ragion veduta” e per il bene della squadra. Sa fare un passo indietro, è cocciuto ed è per questo che sa aspettare il momento opportuno. La fretta non gli appartiene.


Soprattutto, regala spesso la sua idea al casino online gruppo di lavoro, a chi ha più possibilità di portarla a termine, rinunciando ad apparire in prima persona.


In team la presenza di un ostacolista permette di trasformare i problemi in opportunità.




Quando l"ostacolo diventa opportunità: Earthbound Farm



earthbound_farmsEarthbound Farm, uno dei più grandi centri di coltivazione e distribuzione di prodotti biologici nacque da un ostacolo trasformato in opportunità inventando “la busta di insalata”. Myra Goodman e il marito, abbandonata New York, decise di coltivare insalata in una piccola fattoria fornendo un rinomato ristorante.


Ogni giorno, finita la giornata nei campi, i Goodman non avevano le forze di lavare e prepararsi l’insalata, così decisero, una volta a settimana, di lavare la verdura e imbustarla in porzioni per due per i giorni seguenti.

Quando perdettero il loro cliente unico ecco aprirsi un nuovo mercato: perché non fornire la Grande Mela di buste di insalata monodose? Detto fatto, Earthbound Farm diventò la prima a proporre sul mercato un articolo che negli Stati Uniti: ora vale circa 1,5 miliardi di dollari di fatturato l’anno.


Se l’insalata può diventare innovazione, ciò significa che anche nei settori più maturi c’è spazio di innovare, trasformando gli ostacoli in opportunità.